Chi sono

Sono nato a Sorrento nel giugno 1977, sono sposato e padre della piccola Rita.
Il mio impegno nei confronti della città è cominciato quando, poco più che adolescente, sono entrato a fare parte dei movimenti degli studenti e delle associazioni di volontariato e di promozione territoriale.
Per me la politica è sempre stato un mezzo per fare qualcosa di buono per il prossimo e per la collettività, mai uno strumento per conseguire vantaggi personali.
Nel 2003 ho conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Napoli Federico II e, dopo gli anni della classica gavetta in vari studi professionali, dal 2010 esercito la professione di Avvocato a Sorrento.
Nello stesso anno mi sono candidato per la prima volta per il consiglio comunale cittadino, dove poi sono stato eletto. Il mio impegno nel settore delle politiche giovanili ha prodotto notevoli risultati, tra i quali il restyling del Centro Informagiovani, l’accreditamento come sportello per il lavoro (primo Informagiovani d’italia ad ottenere questo riconoscimento dal ministero delle politiche sociali e del lavoro), centinaia di corsi di lingue, informatica e formazione professionale, “Sorrento Orienta” la prima iniziativa di orientamento universitario per gli studenti della penisola sorrentina, la Carta giovani, numerose iniziative di sensibilizzazione su tematiche di interesse giovanile e corsi di cittadinanza attiva.
Nel luglio del 2014 sono stato nominato Assessore con deleghe alle Politiche giovanili, artigianato e commercio. Pur non avendo deleghe specifiche, ho profuso grande impegno per le periferie della città promuovendo l’estensione della rete fognaria, la riqualificazione e la messa in sicurezza di varie zone periferiche. Da assessore all’artigianato sono stato il promotore del provvedimento tutt’ora vigente che consente a chi espone prodotti artigianali di risparmiare il 30% sulla tassa di occupazione di suolo pubblico. Inoltre, sono stato il promotore del progetto di riqualificazione della zona di ingresso in Città che ha completato l’iter progettuale ed autorizzativo ed è finalmente pronta per la materiale realizzazione.
Nel 2015 sono stato rieletto consigliere comunale, risultando il più votato in assoluto della tornata elettorale. In quel contesto sono stato rinominato Assessore con deleghe alle Politiche giovanili, verde pubblico, commercio e artigianato, marketing territoriale, Mobilità e protezione civile.
Sono stato tra l’altro il proponente della delibera che ha consentito la realizzazione dell’impianto di videosorveglianza a costo zero per le casse comunali, della delibera che ha istituito la sosta breve di 30 minuti nelle strisce blu, della delibera che ha istituito la sosta gratuita per le auto elettriche e della delibera per il nuovo piano traffico, ho ideato ed organizzato numerose iniziative in sostegno al commercio e dell’artigianato, come “Shopping sotto l’albero”, “Street food village”, “Chocoland”, “la via della pizza” e “Notte d’arte”. Durante il mio assessorato è stato iniziato e completato l’iter di affidamento in house della manutenzione del verde pubblico con notevoli migliorie per le aree verdi della città. Sono stato inoltre il promotore dell’istituzione della Consulta Sanità, con competenze in materia di servizi sanitari ed iniziative connesse e del progetto “Sorrento Città cardioprotetta” per il quale ho ricevuto – tra l’altro – il “Premio Michele Pistolese” nell’ambito del XXIII congresso nazionale del Gruppo Italiano emergenze cardiologiche presso l’Università di Napoli Federico II.
Nel 2019 ho deciso di lasciare la carica di assessore in quanto l’evoluzione della squadra amministrativa degli ultimi anni non rendeva possibile il perseguimento del bene comune ed in quanto l’impegno mio – e di quanti erano animati dai miei stessi propositi – veniva ostacolato e talvolta vanificato di chi invece voleva e vuole continuare ad ancorare l’amministrazione della città a logiche vecchie e rispondenti ad interessi particolari.
Per migliorare la città c’è bisogno di scelte coraggiose che solo una amministrazione libera da condizionamenti può compiere.
Per questo motivo ho dato vita ad un movimento ed allestito una coalizione di persone libere, competenti ed appassionate, insieme alle quali mi propongo di amministrare Sorrento nel prossimo quinquennio.